Welcome to Evently

Lorem ipsum proin gravida nibh vel veali quetean sollic lorem quis bibendum nibh vel velit.

Evently

Stay Connected & Follow us

Simply enter your keyword and we will help you find what you need.

What are you looking for?

Cantiere Leotta Raciti

Carro "Ma...la voglia d'Europa?" - Seconda Categoria

“Lavoreremo un giorno in meno e guadagneremo come se lavorassimo un giorno in più”. Questa celebre frase dell’ex presidente del Consiglio Romano Prodi, esprime bene il clima d’entusiasmo che si respirava quando la nostra Nazione veniva traghettata verso una comunità allargata. A distanza di anni dov’è finita l’Europa delle meraviglie promesse? Che fine ha fatto la “voglia d’Europa” ricca e prosperosa che tutti attendevano? Purtroppo quei sogni lontani si sono dissolti in una realtà diversa e il benessere promesso è naufragato in un mare di recessioni, instabilità, debiti e manovre economiche che hanno impoverito la nostra Nazione oltre ogni misura. “Malavoglia” dunque, richiamando il noto dramma Verghiano, per indicare il sentimento di smarrimento che ha prodotto anche una crisi d’identità sociale. L’opera rappresenta la gloriosa imbarcazione danneggiata (il cui nome “Provvidenza” è un chiaro riferimento letterario) in cui un naufrago (il popolo italiano) si dibatte tra le onde in un precario equilibrio. Alle sue spalle l’Unione Europea in veste di sirena, come nel racconto epico di Omero, che ci ha ammaliato col dolce canto delle promesse ma ci ha portato poi alla deriva del default economico. L’unica via di risalita è costituita dalla nobile storia del nostro popolo, la cui cultura è rappresentata dal famoso “Satiro danzante” di Mazara del Vallo. Attraverso l’arte e la cultura che l’Italia in più di 2000 anni ha profuso nel mondo, possiamo quindi rialzare la testa e riprenderci il ruolo da protagonisti che meriteremmo nel contesto europeo.

partner